LAVORO E DISABILITÀ (parte 3) … incontri che hanno fatto la differenza. Emmanuelle Girodet

Emmanuelle Girodet, responsabile comunicazione  e marketing di Dow Jones Markets Italia, era stata cliente de “ La borsa in tasca” fin dalla prima edizione.
Avevo lasciato MGD & Associates da quasi un anno. Mi stavo prendendo un anno sabbatico. E stavo cercando di finire l’università. Mi ero staccato per divergenze di opinione consapevole del rischio che correvo. Prima di lasciare  i signori Duncan avevo fatto dei colloqui con agenzie di relazioni pubbliche prestigiose ed erano andati tutti bene.  Ero sempre arrivato al colloquio con l’amministratore delegato  il  cui entusiasmo scemava quando mi sentiva raccontare dei problemi alle mani.
Mi rendevo conto che per un manager  superare i limiti dei miei problemi  era molto impegnativo. Ad ogni colloquio il problema si sarebbe ripresentato. Perché non avevo alcuna intenzione di cominciare a nascondere il mio stato e le sue prospettive. Il mio futuro professionale riposava all’ombra di una grande incognita. Da affrontare dopo la laurea.
Invece arrivò la telefonata di Emmanuelle. Mi voleva vedere. Seduti in sala riunioni affrontò il motivo  dell’incontro con naturalezza e semplicità.
“Riccardo, so che non stai lavorando. E una risorsa come te non la lascio sul mercato. Sto organizzando un grande evento e ho bisogno d’aiuto. Vorrei che tu salissi a bordo”.
“Emma, ti ricordo i limiti imposti dalle mie mani…”, risposi.
“So come lavori e quello mi basta”, Emma tagliò corto.
Il giorno dopo cominciavo. Prendendo il posto di Emma quando, sei mesi dopo, fu lei a lasciare l’azienda per seguire una nuova avventura. Emmanuelle è di gran lunga la persona che più ha  lasciato il segno nella mia vita professionale. Aveva aperto una porta sul mio futuro. Non mi aveva indicato la strada. Aveva fatto di più. Mi aveva fatto capire abbastanza esplicitamente che ce l’avrei fatta qualsiasi strada avessi scelto. Ancora oggi quando la disabilità getta un’ombra sulle mie prospettive lavorative, e l’incertezza cresce, nelle parole di Emma trovo l’energia per continuare. Emma e io abbiamo trovato altre occasioni per collaborare.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...